2GruppoChiara600.jpg3InCerchio_600.jpg

Passi soffici

Scende a fiocchi grandi senza fare rumore, bianca come la pagina di un libro senza parole, morbida come la panna e leggera come lo zucchero filato. Cade a destra e a sinistra, delicata come un velo formando un grande tappeto bianco nei boschi, dando forma a tutte le cose che incontra. Sugli alberi, suoi fiori e sui prati, tutto bianco, come se volesse rubare i

colori alla stagione ormai finita ed aprire la porta ad un'altra più bella. Passeri infreddoliti, agitati e disperati in cerca di un qualcosa da mangiare. Tra gli alberi si intravede il paese che piano piano sparisce inghiottito dal fumo dei camini. Alzo la testa lentamente , guardo verso il cielo, è veramente bello vederla scendere ,con la sua leggerezza inconfondibile e sentire i rumori che vanno a perdersi in lontananza anche il battere delle campane , come se tutto avesse perso la forza del vivere. Quell’ondeggiare dei fiocchi piccoli, che si spostano come cullati dal vento, senza una destinazione e che dentro di te mettono solo allegria. Un’ora di neve e poi basta non nevica più, come se qualcuno gli avesse sgridato, nell’aria intanto si respira un forte profumo di seta. Il cammino è una cosa fantastica, il bosco e la natura ti regalano forti emozioni e tutti ti lasciano nel cuore mille ricordi da conservare e mai da buttare…

Serena Giacomelli

Torna indietro